Questo sito utilizza alcuni tipi di cookie per la navigazione. Continuando la navigazione o chiudendo il banner ne accetti l'utlizzo.

Corso di Alpinismo 2017

Corso di Alpinismo 2017

GIOVEDI’ 15 giugno 2017: Sede del CAI ore 21
presentazione del corso

vai al programma

Quale rivista volete? Ditecelo compilando il questionario!

Quale rivista volete? Ditecelo compilando il questionario!

In occasione del traguardo dei 25 anni appena raggiunto dalla rivista edita dalle ALPI DEL SOLE, associazione che riunisce le 14 sezioni del CLUB ALPINO ITALIANO della PROVINCIA DI CUNEO più quelle di CAVOUR e SAVONA, si è deciso di lanciare un sondaggio per tastare il polso dei lettori, per lo più soci CAI, ma anche abbonati privati o acquirenti occasionali; questo perché in cinque lustri i canoni della comunicazione sono completamente cambiati, i modi e i tempi di fruizione anche, e dunque è doveroso da parte nostra cercare di capire che cosa ci si aspetta oggi da una rivista di montagna.

Vi chiediamo perciò qualche minuto del vostro tempo per compilare questo questionario, assolutamente anonimo (cliccare sul link sottostante per accedere al questionario).
E vi ringraziamo in anticipo per la gentile collaborazione.

Vai alla pagina

GeoResQ

GeoResQ

Il Comitato Direttivo Centrale, condividendo la proposta con il Comitato Centrale di Indirizzo e Controllo, ha deciso di offrire a tutti i Soci un importante servizio nell’ambito della sicurezza in montagna.

Dal 1° gennaio 2017, infatti, il sistema GeoResQ, sarà utilizzabile gratuitamente da tutti i Soci del Club Alpino Italiano, in regola con il pagamento della quota associativa annuale senza alcun onere aggiuntivo.

Leggi la circolare

Calendario escusioni

Calendario escusioni

E' online il calendario escursioni 2017

Vai alla pagina

L'Alpinista 2016

L'Alpinista 2016

Alpinismo Giovanile

Alpinismo Giovanile

Tutte le attività del 2017

Vai alla pagina

Essere Socio

Essere Socio

Condizioni, sconti e novità per il 2017

Vai alla pagina

Archivio Biblioteca CAI

Archivio Biblioteca CAI

E' online l'archivio della Biblioteca CAI Mondovì!

Vai alla pagina

E' online l'archivio della Biblioteca

Col mese di  agosto 2015  si è concluso il lavoro di catalogazione dei libri della biblioteca della Sede CAI di Mondovì.

Per la classificazione dei circa 780  libri presenti, si è adottato il sistema decimale Dewey (anche D.D.C, acronimo di Dewey Decimal Classification) che è uno schema di classificazione bibliografica per argomenti, semplificato ed adattato alla realtà della biblioteca della Sede.

Questo lavoro che è durato alcuni mesi, si è potuto portare a termine grazie all’Ing. Franco Baietti che ha messo a disposizione della Sede un software da lui realizzato, molto semplice e pratico da utilizzare che consentirà una facile consultazione dei libri disponibili.

Il lavoro pratico di catalogazione è stato portato avanti con molta pazienza da Anna Massari con il contributo di Irma Bovolo.

Ora l’elenco dei testi disponibili e il regolamento per poter accedere ai libri è anche sul sito, con la possibilità di consultare e stampare le schede dei volumi.

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALL'ARCHIVIO ONLINE

La sistemazione della Biblioteca è certamente un traguardo meritevole che porta prestigio alla Sede considerato il considerevole numero dei libri, tra i quali sono presenti testi che rappresentano la storia della letteratura alpinistica italiana, internazionale e della nostra sezione che sono ormai introvabili e molti di questi  sono stati donati e scritti da alcune figure storiche della nostra sezione quali ad esempio Sandro Comino, Piero Billò e Tonino Vigna.

Nonostante il web sia ormai pieno di siti di montagna dove compaiono le notizie delle imprese alpinistiche in tempo reale e dove ognuno può inserire le proprie “imprese”, la lettura di un buon libro è qualcosa in più perché oltre al presente, ci consente di conoscere la storia dei monti e il pensiero dei pionieri che si sono avventurati su di essi.

La speranza quindi è che l’afflusso alla biblioteca ridiventi un momento importante della vita della nostra sezione e che possa rappresentare uno stimolo alla frequentazione attiva della sede sociale

A. Motta